Il servizio di interpretariato remoto di Rafiky è il modo per onorare la diversità culturale.

A dieci anni esatti dall’adozione della Dichiarazione Universale sulla Diversità Culturale da parte dell’UNESCO, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite istituì a partire dall’anno seguente, nel 2002, la Giornata Mondiale per la Diversità Dulturale, il Dialogo e per lo Sviluppo. La ricorrenza, che cade nel 21 maggio di ogni anno, volge a celebrare non solo la ricchezza e la vastità di culture che popolano il mondo, ma anche per riconoscere l’importanza di una globale coesistenza pacifica e del dialogo interculturale, verso uno sviluppo sostenibile. Secondo 17 degli obiettivi (OSS) descritti nell’agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, fare tesoro del potenziale della diversità culturale e monitorare il dialogo interculturale sono tra i mezzi con cui assicurare a tutti i cittadini del mondo benefici di uno sviluppo sostenibile.

La nuova Economia Creativa

L’anno del 2021 è stato considerato, dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, l’anno Internazionale dell’Economia Creativa per uno Sviluppo Sostenibile. Dopo un anno come questo passato, si crede che la creatività sia il motore per uno sviluppo umano-centrico e inclusivo.

La nuova crescente tendenza di Economia Creativa può coinvolgere i settori culturali e creativi, avvalendosi dell’incontro tra cultura e arte, economie e tecnologie provenienti da tutto il mondo. L’UNESCO in questa direzione da voce alla diversità culturale anche nel contesto economico, a prova del fatto che questa possa favorire un ulteriore sviluppo sostenibile.

L’UNESCO oggi ha promosso un’iniziativa di coinvolgimento creativo e culturale, data la “batosta” della pandemia globale. Agli artisti di tutto il mondo è stato chiesto di partecipare, registrando un breve video (15/30 secondi) usando l’hashtag #Voice4Culture in cui si spiega il proprio punto di vista sulla diversità culturale.

Interpretariato remoto a difesa della cultura

La pandemia ha bloccato il mondo degli eventi e delle celebrazioni quest’anno. Tuttavia, in un certo senso, per qualcuno la tecnologia è stata un’ancora di salvezza. Affidandosi al web e al mondo digitale, abbiamo avuto la possibilità di continuare a godere di esperienze virtuali che ci hanno portati lontani, dove paradossalmente uno scambio culturale c’era ancora.

Rafiky si unisce quotidianamente a questo omaggio alla diversità culturale. Sotto il lockdown più che mai, ha messo in campo i suoi servizi di interpretariato al fine di garantire quello scambio di cultura, quel dialogo di conoscenza che tanto ci erano mancati in un primo momento.

L’interpretazione e la traduzione sono gli strumenti attraverso cui si può approcciare a una nuova cultura, rispettando la propria. Nel mondo dell’interpretariato, il punto di contatto tra culture coincide con la figura dell’interprete.

Il momento in cui gli interlocutori si incontrano invece – di presenza o da remoto che sia – è l’occasione giusta per arricchire il proprio bagaglio culturale. Vi potreste accorgere dei piccoli dettagli e delle piccole attenzioni prestate dagli interpreti affinché l’evento si concluda positivamente. Gli stessi dettagli, che fanno la differenza per l’interlocutore straniero e che fanno del vostro incontro un ricordo unico e indimenticabile. Rafiky coglie questa occasione tutti i giorni, offrendo servizi di interpretariato remoto, che abbattano le barriere linguistiche pur rispettando le culture coinvolte.

Oggi è la tua occasione per omaggiare la cultura, in tutte le sue sfumature. Parti dalla visita virtuale di un museo, o dalla partecipazione a uno dei meravigliosi eventi online, organizzati da diverse ONG, dedicati al tema della diversità culturale, o da una passeggiata interculturale a km0 organizzata nelle principali città europee.

Ufficio Stampa Rafiky